Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

La violenza / aggressione sul posto di lavoro

La violenza/aggressione sul luogo di lavoro è un costrutto psicologico che implica aggressioni di tipo fisico a danno dei membri dell’organizzazione.

La violenza si manifesta attraverso tre principali tipologie di azioni violente e aggressive:

– ostilità;
– ostruzionismo allo svolgimento della mansione e all’attività lavorativa della persona;
– aggressione manifesta.

Questa classificazione è stata ampliata, introducendo nuove forme di violenza sul lavoro. A questo proposito dobbiamo citare lo stalking.
Una particolare forma di stalking è lo “stalking occupazionale” che deriva originariamente dal posto di lavoro; con questa parola intendiamo:

“una forma di stalking in cui l’effettiva attività persecutoria si esercita nella vita privata della vittima, ma la cui motivazione proviene invece dall’ambiente di lavoro, dove lo stalker ha realizzato subito o desiderato una situazione di conflitto, persecuzione o
mobbing” (Ege, 2010, p. 108).

Le azioni ascrivibili allo stalking occupazionale coinvolgono i momenti domestici oppure il nucleo familiare e intimo; paradossalmente, non succede molto nel luogo di lavoro, ma tutto il conflitto si scarica nella vita privata dell’individuo.
In questo modo la vittima si trova di fronte il suo persecutore sul posto di lavoro e nella vita privata deve confrontarsi continuamente con lo stalker occupazionale. Si tratta di una delle persecuzioni peggiori perché la vittima percepisce che non ha più via di scampo.

Concludendo, la violenza può avere diverse sfumature e includere minacce gravi, aggressioni fisiche o tentativi di ferire la persona; può manifestarsi come condotta aggressiva tramite azioni come tirare o spingere un oggetto pericoloso, utilizzare un linguaggio offensivo, portare armi sul luogo di lavoro o mostrare un interesse ossessivo per esse, ricorrere alla violenza sessuale o ad altre forme di abuso, fare stalking o pedinare, e altre forme di molestia fisica o morale, sino ad arrivare all’omicidio.

Go to Top