Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Il Turnover: perché si abbandona il posto di lavoro

Con il termine turnover ci riferiamo alla decisione del dipendente di abbandonare l’organizzazione in cui opera.

Le cause del turnover possono essere di tipo individuale e/o organizzativo.

Fra le prime rientrano le esigenze di trasferirsi, i cambiamenti nello stile di vita, i problemi familiari o personali e la presenza di alternative lavorative più interessanti.

Tra la cause di tipo organizzativo troviamo la non equità del sistema premiante, l’assenza di condizioni lavorative confortevoli, le difficoltà relazionali e di comunicazione, la scarsa possibilità di partecipazione e di coinvolgimento nel processo decisionale, il sovraccarico lavorativo, la mancanza di opportunità di carriera e una bassa qualità della vita lavorativa.

Si possono indicare una serie di azioni volte a ridurre il turnover aziendale:

  •  offrire ai dipendenti la possibilità di partecipare a corsi di aggiornamento e di sviluppo dando la possibilità a tutti di migliorare i propri punti deboli;
  • adeguare gli stipendi alla media del mercato;
  • confrontarsi con il personale dimissionario per approfondire meglio come risolvere problemi e mancanze dell’azienda;
  • ricordare che a rendere un’azienda solida, innovativa e in crescita sono i dipendenti, la loro motivazione e il loro entusiasmo.

Se nell’azienda dove lavori si stanno verificando situazioni di turnover e non sai come comportarti, chiamami per una consulenza.

Go to Top