Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Come affrontare il matrimonio

Quante volte, in vista del matrimonio, ci siamo chiesti: siamo veramente pronti per fare questo passo?

Durante la preparazione gli sposi manifestano diverse emozioni che spesso però virano dall’entusiasmo all’ansia.

Solitamente l’organizzazione del matrimonio è gestita dalla promessa sposa, mentre il futuro marito ha un ruolo marginale. La donna già all’inizio della preparazione è sottoposta ad una dose di stress che deve controllare e tenere a bada perché è l’ennesimo impegno che si aggiunge alla sua situazione lavorativa dal momento che, al giorno d’oggi, la maggior parte delle ragazze è impegnata con lavoro full time.

La preparazione però è spesso influenzata da altri, in particolare dai familiari. Gli sposi talvolta sono condizionati per questioni economiche e di immagine dai parenti e questo purtroppo influenza alcune scelte.

Le persone vicine agli sposi dovrebbero esprimere i loro pareri senza essere troppo ingombranti nelle decisioni e soprattutto devono tener presente che il matrimonio è degli sposi, non della famiglia degli sposi.

Il matrimonio è il coronamento di un rapporto di coppia, non di un rapporto familiare.

È nella fase dell’organizzazione che emergono le diverse personalità, gli sbilanciamenti che possono anche influenzare il ruolo della coppia.

Per questo è importante tenere ben distinti compiti, ruoli e responsabilità.

Le scelte devono comunque essere condivise dalla coppia, altrimenti si rischia di incrinare un contratto che non è ancora stipulato.

In che modo l’organizzazione del matrimonio incide sui rapporti interpersonali della coppia?
Se vuoi approfondire questi argomenti, scrivimi.

Go to Top